Vermentino, Oro di Sardegna


Parlando di vitigni la Sardegna è terra d'elezione, insieme al Cannonau, di un altro ceppo autoctono di grande rilievo: il Vermentino.
Questa rappresenta certamente l'espressione più tipica della produzione enologica regionale. La sua storia attraversa il mare tra la Spagna, la Corsica e la Sardegna.
Infatti alla fine del 1800 viene portato in Gallura dalle terre oltre le Bocche di Bonifacio, arrivando dalla Spagna, e qui trova l'habitat ideale nei terreni di disfacimento granitico tipici della Gallura da dove poi si diffonde in tutta l'isola.
Il Vermentino sardo regala un vino di grande personalità e con caratteristiche organolettiche difficilmente ritrovabili in altri vini nazionali ed esteri.
La larga diffusione sul territorio fa si che le particolarità climatiche delle diverse zone vocate a tale coltivazione, insieme ai caratteri di qualità e tipicità del vitigno stesso, conferiscano ai vini prodotti una forte e singolare personalità, espressione delle diverse zone di produzione.

Il vitigno Vermentino viene attualmente utilizzato per la DOCG Vermentino di Gallura e le DOC Vermentino di Sardegna e Alghero Vermentino frizzante.
Il Vermentino di Gallura si presenta con un colore giallo paglierino intenso e luminosi riflessi oro, intensi e raffinati profumi di frutta matura a polpa bianca, ginestra, erbe aromatiche. In bocca offre sensazioni di densa morbidezza e fresca acidità con finale di calde note minerali.